Medicina del lavoro | 81/08 Sicurezza sul lavoro | Corsi RLS | Corsi RSPP

 
Chi siamo | Faq | Contatti
Home
News
Leggi
Medicina del lavoro
Igiene degli alimenti
Igiene occupazionale
Sicurezza sul lavoro
Qualità
Corsi di formazione
   
Area Clienti
 
Username:
Password:
 
 
Hai dimenticato la password?
Registrati
 
Ultime News
 
Un caloroso augurio al neonato comitato europeo per la protezione dati
lunedì 28 maggio 2018
 

Il 25 maggio 2018, a Bruxelles, il comitato europeo per la protezione dei dati ha tenuto la sua prima sessione plenaria. Questo nuovo ente, con poteri decisionali a livelli europei e con personalità giuridica, è stato creato dal regolamento, come elemento di armonizzazione delle attività delle varie autorità Garanti nazionali.


 


Questo comitato è [...]

 
continua a leggere

Normativa e formazione: come formare gli addetti antincendio
venerdì 25 maggio 2018
 

Brescia, 25 Mag – Nei luoghi di lavoro, come indicato nell’articolo 18 e nell’articolo 43 del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ( Decreto Legislativo n. 81/2008), il datore di lavoro ha l’obbligo di nominare i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi [...]

 
continua a leggere

Catering: i rischi per i lavoratori
mercoledì 23 maggio 2018
 

Il CATERING è una forma di ristorazione collettiva in forte espansione, che consiste nella distribuzione e nella somministrazione di alimenti di vario genere in luoghi diversi da quello in cui è prodotto. Il termine deriva dal verbo inglese “to cater” che significa “provvedere al cibo, rifornire”. E’ un’attività molto dinamica e [...]

 
continua a leggere

Nuova modulistica di prevenzione incendi
martedì 22 maggio 2018
 

Disponibile sul sito del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, la nuova modulistica di valutazione dei progetti e di commercializzazione prodotti in vigore dall'11 giugno 2018.


 


Valutazione dei progetti:



  •  

    • Pin 1-2012 Valutazione Progetto: http://www.vigilfuoco.it/aspx/Returnimg.aspx?id=5884http://www.vigilfuoco.it/aspx/Returnimg.aspx?id=5885
      Pin 1-2018 Valutazione Progetto: 
 
continua a leggere

Sicurezza sul lavoro: i punti di riflessione sul decreto legislativo 81
martedì 22 maggio 2018
 

Milano, 22 Mag – In occasione del Workers’ Memorial Day 2018 (28 aprile, giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro) si è tenuto il 27 aprile di Milano, l’incontro “A dieci anni dal dlgs 81/08: bilanci e prospettive in una nuova etica del lavoro”. Nato per proporre una riflessione, a dieci anni dall’emanazione del D.Lgs. [...]

 
continua a leggere

Scheda dati di sicurezza: un documento standardizzato solo nella forma
martedì 22 maggio 2018
 

Bologna, 22 Mag – La Scheda di Dati di Sicurezza (SDS) non è solo quel documento informativo necessario, ai fini del Regolamento 1907/2006 (REACH), a garantire la corretta trasmissione delle informazioni utili per la gestione di un prodotto chimico, ma si può anche definire come il “Manuale di Istruzioni” di un chemical. Una SDS è la [...]

 
continua a leggere

Dispositivi di protezione individuale: scelta e uso
martedì 22 maggio 2018
 

Nel valutare le precauzioni per la salute e la sicurezza, i dispositivi di protezione individuale ( dpi) rappresentano la soluzione estrema e dovrebbero quindi essere presi in considerazione soltanto dopo tutti gli altri strumenti di controllo del rischio. Questo perché tali dispositivi si limitano a proteggere la singola persona e non impediscono [...]

 
continua a leggere

Sull’adeguamento continuo del documento di valutazione dei rischi
lunedì 21 maggio 2018
 

Con riferimento alla disposizione di legge di cui all’art. 29 comma 3 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 secondo la quale la valutazione dei rischi deve essere immediatamente rielaborata in occasione di modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative ai fini della salute e della sicurezza dei lavoratori [...]

 
continua a leggere

Imparare dagli errori: l’importanza dei DPI anticaduta
giovedì 17 maggio 2018
 

Brescia, 17 Mag – Concludiamo con questo articolo il lungo viaggio fatto dalla nostra rubrica “ Imparare dagli errori”, dedicata al racconto degli infortuni professionali e alla raccolta di spunti per la prevenzione, sui tanti esempi di infortuni correlati all’assenza di idonei dispositivi di protezione individuale (DPI), ad esempio perché non disponibili, usati male, [...]

 
continua a leggere

L’Addetto al Servizio di Prevenzione nel sistema normativo di SSL
giovedì 17 maggio 2018
 

Il Testo Unico definisce l’Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione come la “persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’articolo 32, facente parte del servizio di cui alla lettera l)”, il quale ultimo è a sua volta definito come l’“insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all’azienda finalizzati [...]

 
continua a leggere

 

Campagna Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro

 
 

Campagna Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro
"Sicurezza sul lavoro. La pretende chi si vuole bene"
Tratto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Prende il via il 23 agosto 2010, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la Campagna di Comunicazione integrata che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dedica alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

La tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori rappresenta una assoluta priorità per l’Italia che, secondo le indicazioni dell’UE, ha l’obiettivo di ridurre del 25% gli infortuni sul lavoro entro il 2012. Un traguardo piuttosto ambizioso ma di grande importanza, non solo in relazione ai costi che il fenomeno infortunistico produce (oltre 45 miliardi di euro all’anno nel 2005 secondo i dati INAIL, pari al 3,21% del PIL), ma principalmente per l’attenzione dedicata alla dimensione sociale ed umana del problema.
 
In tale scenario, il progetto di comunicazione del Ministero, così come previsto nel D.Lgs. 81/2008, anche noto come Testo unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ha la esplicita finalità di promuovere un vero e proprio cambiamento culturale, un processo collettivo di sensibilizzazione e responsabilizzazione, in cui ogni cittadino assume un ruolo attivo.
 
Dalle statistiche, infatti, emerge che la maggior parte degli incidenti sul lavoro possono definirsi di natura “comportamentale”. Con questo dato, naturalmente, non si vuole imputare la responsabilità del fenomeno al lavoratore ma, al contrario, evidenziare quanto sia importante l’investimento delle imprese e delle istituzioni pubbliche nella formazione, nell’informazione e in tutte quelle attività che consentono di prevenire il determinarsi di una condizione di rischio.
 
Sulla base di tali premesse, è stata realizzata una campagna di tipo emozionale che, abbandonati i toni gravi e le mere raccomandazioni, mira a colpire e coinvolgere maggiormente l’opinione pubblica grazie ad un punto di vista inusuale e a cambiare l’approccio comunemente adottato rispetto a un problema drammatico e purtroppo ancora molto diffuso.
 
Sicurezza sul lavoro. La pretende chi si vuole bene. Lo slogan della campagna si sofferma sull’importanza che il mondo degli affetti riveste per ciascuno di noi, sottolineando indirettamente quanto la prevenzione e l’attenzione che investiamo ogni giorno sul luogo di lavoro siano determinanti per non metterlo a repentaglio. Lo spot, in particolare, descrive con immagini di vita quotidiana il rientro a casa dopo il lavoro, mettendo in risalto il clima di affetto e accoglienza che tale momento rappresenta. In apertura l’invito a far sì che questi momenti non si trasformino solo in ricordi, alludendo alla tragedia di un eventuale incidente sul lavoro. Il calore dei sentimenti contrapposto alla freddezza della loro brusca interruzione rappresenta un invito cogente al senso di responsabilità di ognuno di noi.
 
La campagna, pur rivolgendo l’attenzione all’intera popolazione, ha come target specifici i lavoratori (con un particolare focus per i settori economici individuati come a maggior rischio di incidenti: edilizia, agricoltura e trasporti) e i datori di lavoro, nella convinzione che la strategia di contrasto degli infortuni sul lavoro può risultare massimamente efficace se messa a “sistema”, con una effettiva collaborazione delle parti coinvolte.
 
La campagna proposta è multisoggetto: l’agricoltore, il capocantiere e l’autotrasportatore, così come l’imprenditore, ciascuno nel rispettivo contesto affettivo, riceve lo stesso richiamo ai valori in gioco quando si tratta della tutela dei propri affetti e, quindi, della sicurezza sul lavoro.
 
Il messaggio degli annunci stampa completa ed esplicita il senso della campagna: qualunque lavoro tu faccia, tornare a casa da chi ti ama è un diritto. E la cultura della sicurezza è la migliore prevenzione dagli infortuni. Segui le regole che tutelano il bene più importante per te e i tuoi cari: la tua vita.

Conclude il messaggio il riferimento ad una specifica area di questo sito da cui è possibile accedere alle informazioni relative ai temi chiave della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro, alle iniziative e alle attività in corso, agli ambiti di intervento istituzionali, alla normativa di riferimento e ai quesiti posti sulle sue modalità di applicazione.
 
La campagna nazionale, la cui la creatività e produzione sono state realizzate dall’agenzia Acciari Consulting, si svolgerà da agosto 2010 a maggio 2011 e si svilupperà in tre fasi.
 
Il progetto di comunicazione prevede non solo l’utilizzo dei mezzi classici della comunicazione pubblicitaria, televisione, stampa, radio, internet, cinema e affissioni, ma anche la programmazione di interventi sul territorio rivolti in particolare ai giovani.  Per i più piccoli, dal 6 settembre 2010, sul sito http://www.imparolasicurezzagiocando.it/, sarà possibile partecipare ad un videogioco a premi realizzato per divulgare le norme di sicurezza negli ambienti e nelle situazioni di vita più familiari ai bambini.

Scheda interventi (formato .pdf 100,59 Kb)

Spot video 1 (formato .wmv)
Spot video 2 (formato .wmv)

Spot audio 1 (capo cantiere) (formato .wma)
Spot audio 2 (imprenditore) (formato .wma)
Spot audio 3 (operaia tessile) (formato .wma)

• Affissioni
agricoltore (formato .pdf 84,84 Kb)
coppia (formato .pdf 91,46 Kb)
famiglia (formato .pdf 95,19 Kb)
- imprenditore (formato .pdf 376,6 Kb)

• Stampa
- agricoltore (formato .pdf 356,05 Kb)
- coppia (formato .pdf 355,01 Kb)
- famiglia (formato .pdf 336,38 Kb)
- imprenditore (formato .pdf 298,81 Kb)

• Programmazione tv (dal 29 al 31 agosto 2010) (formato .pdf 22,2 Kb)